Il sito utilizza cookie tecnici propri e cookie di terze parti: accedendo a qualunque elemento/area del sito al di fuori di questo banner, acconsenti a ricevere i cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso ai cookie, clicca qui.

Ok
Progetto Abitare
Progetto Abitare
Partner
Iscriviti alla newsletter
La newsletter è un servizio gratuito
Privacy
Patrocini
Keymedia Group
PER INFORMAZIONI
Keymedia Group
0522 521033
0522 520696

Costruire con i sistemi in legno un centro culturale

Costruire con i sistemi in legno un centro culturale
Ricerca a cura di Valentina Modugno, architetto e dottore di ricerca in Tecnologia dell’Architettura presso l’Università degli Studi di Ferrara – Facoltà di Architettura, collabora con il Centro Ricerche Architettura>Energia del Dipartimento di Architettura di Ferrara e svolge attività libero professionale
............................................................................................................................................

X PREMIO DI ARCHITETTURA “COSTRUIRE CON I SISTEMI IN LEGNO. CENTRO CULTURALE DEL PARCO DI QUARTIERE”. A.A. 2011/2012. Laboratorio di Costruzione dell’Architettura 1 (LCA1). Università degli Studi di Ferrara, Facoltà di Architettura "Biagio Rossetti" e con il supporto di Mak Holz GmbH

L'ordinamento della Facoltà di Architettura prevede, al secondo anno di studi, il Laboratorio di Costruzione dell'Architettura 1, che consiste in un'esperienza di progettazione di un sistema attinente una costruzione nella sua interezza e globalità e nelle sue singole parti costitutive, organizzate ed integrate tra loro. La finalità del laboratorio è quella di fare acquisire allo studente la consapevolezza del rapporto che si genera tra caratteristiche delle attività e degli spazi, da un lato, e funzioni degli elementi tecnici, dall'altro, affinché la concezione, la progettazione e l'assemblaggio degli elementi fondamentali avvengano controllando il ruolo che i materiali, i prodotti e i procedimenti costruttivi svolgono nel progetto di architettura in funzione delle esigenze abitative immediate e dell'utilizzo nel tempo dell'edificio.
L'azione progettuale finalizzata alla costruzione, assieme ad un rapporto stretto ed in continua evoluzione con il territorio e le sue realtà aziendali pubbliche o private, rappresentano due dei principali tratti distintivi della scuola ferrarese. Per rafforzare questa dinamica connotativa, il programma didattico prevede: la collaborazione con istruttori edili qualificati, inizialmente messi a disposizione dalla Scuola Provinciale Edili di Ravenna, che permette di organizzare un modulo di scuola edile, all'interno del quale gli studenti del corso si cimentano nella costruzione di una serie di piccoli manufatti edilizi. Il concorso di progettazione degli studenti del corso di laboratorio di Costruzione dell'Architettura conclude l’attività del aboratorio, per il quale gli studenti presentano individualmente i loro progetti ad una giuria di professionisti interni ed esterni alla facoltà che valutano qualitativamente i risultati raggiunti. Tale concorso ha il duplice obiettivo di stringere alleanze didattiche e di ricerca, reciprocamente proficue, con il comparto produttivo (per l'A.A. 2011-2012 l’iniziativa è stata sostenuta fattivamente da Mak Holz GmbH) e di educare il futuro architetto ad una corretta e chiara redazione e comunicazione del progetto di architettura.


OGGETTO DELLA RICERCA


L’oggetto della progettazione richiesta è un piccolo centro culturale aperto al pubblico, da ipotizzare contestualizzato in un parco urbano di quartiere o ai limiti cittadini. Esso deve assolvere le funzioni tipiche dell’accoglienza per i nuovi fruitori e al tempo stesso, deve ospitare quelle attività di natura culturale utili sia alla cittadinanza che al turista in transito  nel quartiere o, più in generale, nella zona d’inserimento. Esso conterrà principalmente locali ad uso biblioteca ed emeroteca pubblica di quartiere, una mediateca, un piccolo museo tematico del luogo di inserimento o una sala video per proiezioni. Gli spazi informativi sulle attività del centro culturale si dovranno integrare con altre attività complementari del centro come una piccola zona di ristorazione o bar, uffici direzionali/amministrativi della biblioteca, servizi igienici, collegamenti, ed altro. Il progetto si relazionerà con spazi verdi attrezzati e serviti da percorsi pedonali, aree gioco per bambini, parcheggi e strade di accesso meccanizzato. Uso del legno, efficienza energetica e corretto inserimento ambientale sono tre elementi ai quali si dovrà prestare particolare attenzione nella progettazione esecutiva richiesta.


IL CONCORSO E LA MOSTRA


Il concorso ha avuto luogo il 17 gennaio e si è concluso con la premiazione del 17 aprile nell’aula magna della Facoltà di Architettura di Ferrara, alla presenza della giuria. Sono stati assegnati quindici premi in buoni per materiale di consumo per il disegno, messi a disposizione da Mak Holz GmbH; gli studenti vincitori sono stati omaggiati di abbonamenti annuali alla rivista The Plan, sostenitrice del concorso. I quindici progetti selezionati sono poi confluiti nella mostra finale allestita nei locali della Facoltà di Architettura di Ferrara, aperta ai visitatori dal 17 aprile al 31 maggio.

............................................................................................................................................
  • Costruire con sistemi in legno
  • Costruire con sistemi in legno
  • Costruire con sistemi in legno
  • Costruire con sistemi in legno
  • Costruire con sistemi in legno
  • Costruire con sistemi in legno
NOTE
DIDASCALIE IMMAGINI

Fig. 1

Team didattico del laboratorio:
 
Laboratorio A
Tecnologia dell’architettura: prof. Pietromaria Davoli
Collaboratori: arch. Vittorino Belpoliti, arch. Marta Calzolari, arch. Riccardo Chiarini, arch. Gaspare Inglese, arch. Stefano Manservisi, arch. Moreno Pivetti, arch. Federico Arieti
Statica: prof. Giampaolo Guerzoni
Economia ed estimo civile: prof. Valentina Cosmi

Laboratorio B
Tecnologia dell’architettura: prof. Theo Zaffagnini
Collaboratori:
arch. Valentina Modugno, arch. Pietro Piella, arch. Alberto Andrian, arch. Ali Sedki Yassim
Statica: prof. Francesco Pirani
Economia ed estimo civile: prof. Giorgia Zoboli

Laboratorio C
Tecnologia dell’architettura: prof.  Simona Cinti
Collaboratori:
arch. Paola Boarin, arch. Valentina Radi, arch. Giuseppe Camillo Santangelo
Statica: prof. Lanfranco Laghi
Economia ed estimo civile: prof. Raffaella Lioce


Fig. 2
 
Scuola edile


Fig. 3

Giuria del concorso:

prof. Graziano Trippa, preside della Facoltà di architettura di Ferrara
prof. Andrea Rinaldi, professionista e docente di Composizione architettonica della Facoltà di Architettura di Ferrara
prof. Michele Ghirardelli, professionista e docente del Corso di Caratteri Distributivi e Morfologici degli Edifici della Facoltà di Architettura di Ferrara
prof. Alberto Piancastelli, professionista e docente di Progettazione Esecutiva nel Laboratorio di Costruzione dell’Architettura II della Facoltà di Architettura di Ferrara
Massimo Marino (azienda Mak Holz GmbH)


Fig. 4

Studenti vincitori:

Gaetano Carambia, Sebastiano Caruso, Giacomo Fioratti, Andrea Samory, Veronica Romiti, Linda Tonin

Studenti segnalati:

Elisa Brunelli, Gabriele Convertino, Alessio Ghiselli, Virginia Melandri, Erika Palmieri, Donato Petrillo, Francesco Rigoni, Michele Spatari, Alessandro Tonnarelli


Fig. 5-6
 
La mostra

L’allestimento della mostra ha coinvolto direttamente gli studenti, supportati dai collaboratori al corso, insieme alla preziosa collaborazione dello sponsor Mak Holz GmbH. Sono esposti sia gli elaborati grafici, sia i plastici o i modelli virtuali tridimensionali presentati in sede di concorso, il tutto unito dal filo conduttore del tema del centro culturale, bibliotecario o museale, e da quello della tecnologia del legno, materiale privilegiato per raggiungere gli obiettivi del corso. All’interno dell’esposizione, inoltre, è presentato un filmato, che mostra i momenti più significativi dell’esperienza formativa del laboratorio.
............................................................................................................................................
ECO market
SISTEMA ISOTEC
Per l'isolamento completo dell'edificio
ISOTEC è un sistema di isolamento termico in ...
Scheda tecnica
SISTEMA ISOTEC
STOTHERM CLASSIC S1
Sistema di isolamento termico per facciate non combustibile
STOTHERM CLASSIC S1 è il sistema di isolamento ...
Scheda tecnica
STOTHERM CLASSIC S1
CASE IN LEGNO
Case prefabbricate in legno, coperture residenziali ed industriali, capannoni per l'agricoltura, tettoie e verande
Boraschi case in legno è specializzata nella ...
Scheda tecnica
CASE IN LEGNO
CLEONE
Purificatore d'acqua ad osmosi inversa
HYDROCONTROL presenta il purificatore ...
Scheda tecnica
CLEONE
FOTOVOLTAICO ED EOLICO
Fotovoltaico fino a 1000kw ed eolico fino a 200kw
PROJECT GROUP presenta una divisione che si ...
Scheda tecnica
FOTOVOLTAICO ED EOLICO
FACCIATE VENTILATE E BALCONI IN LEGNO E HPL
Facciate esterne e balconi
B&F è in grado di seguire i suoi clienti nella ...
Scheda tecnica
FACCIATE VENTILATE E BALCONI IN LEGNO E HPL